Rapporto Censis

Negli ultimi trent’anni di globalizzazione, tra il 1990 e oggi, l’Italia è l’unico Paese Ocse in cui le retribuzioni medie lorde annue sono diminuite e dunque non può stupire se l’82,3% degli italiani pensa di meritare di più nel lavoro e il 65,2% nella propria vita in generale. Il 69,6% si dichiara molto inquieto pensando al futuro, e il dato sale al 70,8% tra i giovani. Si tratta insomma della constatazione di un lungo declino le cui ragioni hanno origine prima nella svendita  delle aziende pubbliche e poi nell’adesione all’euro, tutte cose preparate e ordite da quelli che ancora comandano nel Paese e che adesso stanno mandando alla malora la piccola economia del Paese per ubbidire a ordini di scuderia.

E’ forse questa l’irrazionalità che ha “infiltrato il tessuto sociale” e che costituisce il titolo del rapporto di quest’anno? Non sia mai. Sarebbe troppo vero e troppo intelligente per il Censis che dalla sua nascita in seno al potere è sempre stato a la page quanto alla banalità: in mezzo secolo non gliene è sfuggita una. Dunque no, dicerto, l’irrazionalità è di quelli che contestano il nuovo ordine sanitario:  “Accanto alla maggioranza ragionevole e saggia si leva un’onda di irrazionalità. È un sonno fatuo della ragione, una fuga fatale nel pensiero magico, stregonesco, sciamanico, che pretende di decifrare il senso occulto della realtà. Per il 5,9% degli italiani (circa 3 milioni di persone) il Covid semplicemente non esiste. Per il 10,9% il vaccino è inutile e inefficace. Per il 31,4% è un farmaco sperimentale e le persone che si vaccinano fanno da cavie. Per il 12,7% la scienza produce più danni che benefici” . Come si può constatare è proprio il Censis che fa sfoggio di una mentalità primitiva e servile nei confronti dei poteri che si stanno apprestando a introdurre una nuova forma di fascismo.

leggi tutto su https://ilsimplicissimus2.com/2021/12/06/vieni-avanti-censis/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.