Convoglio della libertà

Francesi di vari settori della società sono partiti oggi su camion, automobili e motocicli diretti a Parigi nell’ambito del cosiddetto “convoglio della libertà”, secondo le pubblicazioni sui social network e sulla stampa.

Ispirandosi all’omonimo movimento canadese, che blocca la capitale Ottawa per respingere i provvedimenti governativi contro il Covid-19, migliaia di persone hanno iniziato il loro viaggio in auto per protestare contro l’attuale pass vaccinale in Francia, nonostante i cittadini abbiano aderito all’iniziativa con richieste di assistenza sociale giustizia.
Nizza, Strasburgo, Bayonne e Perpignan sono alcune delle città citate questa mattina come punti di partenza per i manifestanti, che sperano di raggiungere le porte di Parigi entro venerdì.
Su Facebook, la piattaforma “freedom convoy” raccoglie già più di 300.000 followers e pubblica i video dei gruppi pronti a partire o in viaggio verso la capitale.

🇫🇷 Le Convoi de la liberté est parti de Nice ce matin vers Paris et Bruxelles….✊ pic.twitter.com/Gye2mucObW— syriuse71 (@Annassiri2) February 9, 2022

Gli automobilisti vengono lanciati in tutta la Francia questo mercoledì in un “convoglio della libertà”, ha affermato la rete televisiva BFM, notizia replicata anche da media come il portale Franceinfo e il quotidiano Le Figaro.

In Video: Parte dalle città francesi il “convoglio della libertà” contro i mandati obbligatori del Covid verso Parigi
Il giorno prima, il ministro dell’Interno Gérald Darmanin ha confermato che il governo sta seguendo da vicino la situazione e ha annunciato che la risposta dello Stato sarà “estremamente ferma” se la circolazione del traffico e delle persone sarà disturbata.

Al momento non abbiamo informazioni su mobilitazioni di proporzioni significative, ma siamo vigili, ha assicurato.
Ex membri del movimento dei Gilet Gialli, critici dei vaccini e cittadini dei settori più diversi esprimono il loro sostegno alla chiamata e la volontà di partecipare.

Da una dozzina di giorni i camionisti canadesi bloccano la capitale Ottawa, in una protesta iniziata a causa della decisione di richiedere uno schema di vaccinazione completo contro il Covid-19 per attraversare il confine con gli Stati Uniti.

Tuttavia, gli esperti in Francia hanno commentato che non è prevedibile una mobilitazione dei camionisti, dal momento che i veicoli cargo appartengono nella maggior parte dei casi ad aziende, ma non hanno escluso che altre persone compiano azioni ispirate da quanto sta accadendo nel Paese settentrionale. , dove il governo è sottoposto a enormi pressioni.

Hanno anche ricordato le dure sanzioni per chi blocca la circolazione, che può portare alla perdita della patente.

Finora, le manifestazioni sul suolo gallico contro le misure per fermare il Covid-19 hanno avuto la loro massima espressione alla fine dello scorso anno, quando decine di migliaia di francesi hanno rifiutato il pass vaccinale sabato dopo sabato, anche se lungi dal portare così tanti al persone come durante il movimento dei Gilet Gialli nel 2018 e nel 2019.

Fonte: Es. New Front

Traduzione: Luciano Lago

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.