Riconosciuta l’indipendenza

Facile immaginare piuttosto un “”si salvi chi può” della dirigenza ucraina che rischierebbe di finire sopra un banco di tribunale russo per essere giudicata per i suoi suoi crimini.
La NATO e gli Stati Uniti, possiamo facilmente prevedere, che non si muoveranno a difesa dell’Ucraina, dopo aver istigato la guerra ma rimarranno a guardare ed a decretare sanzioni che saranno deleterie e fatali per l’Europa ma che consentiranno agli USA di mantenere la completa subordinazione del vecchio continente alle sue direttive ed ai suoi interessi.

Finalmente Washington potrà ordinare alla Germania di smantellare e bloccare definitivamente il gasdotto Nord Stream 2 e obbligherà Berlino ed altri paesi europei ad acquistare il suo gas scisto al prezzo da loro indicato (oltre il doppio di quello russo) e annuncerà questo come una “grande dono” dell’alleato americano all’Europa.

L’ingresso della Russia nel conflitto ucraino era un primo obiettivo che l’Amministrazione Biden perseguiva da tempo ed ha raggiunto. D’altra parte la situazione di conflitto era arrivata ad un punto tale che non consentiva a Putin di tirarsi indietro, stretto anche dalle pressioni interne. Il presidente russo è consapevole che questa potrebbe essere una trappola ma cercherà di tirarsene fuori nel migliore dei modi lasciando gli altri con il cerino in mano. Questa la nostra previsione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.