Acciaio

Quindi la Repubblica popolare di Donetsk, forse parte della futura Novorossiya, e persino parte della Russia, avrà il controllo di molte capacità di produzione di acciaio per il mondo intero, permettendo a Russia e Cina di produrre i due terzi di tutto l’acciaio mondiale.  Una delle inevitabili conseguenze è che sarà in grado di supportare  un vero boom di costruzioni ferroviarie ad alta capacità in Russia, Cina e negli “stan” dell’Asia centrale. La costruzione di ferrovie sembra essere la modalità di connettività privilegiata per l’ambiziosa Belt and Road Initiative di Pechino. E, soprattutto, dell’International North South Transportation Corridor (INSTC) sempre più in sviluppo che vede i principali attori in Russia, Iran e India – che ora, dopo le sanzioni della NATO, sono in modalità di interconnessione avanzata, completi di meccanismi di ideazione per aggirare il dollaro nel loro commercio. L’Azerbaigian è un altro importante attore dell’INSTC, ancora più volatile perché privilegia i progetti di connettività della Turchia nel Caucaso e la cui sottomissione all’occidente è sempre in forse. La rete INSTC sarà progressivamente interconnessa anche con il Pakistan – e questo significa il China-Pakistan Economic Corridor (CPEC), un hub chiave della BRI, che si sta lentamente ma inesorabilmente espandendo in Afghanistan. La visita improvvisata del ministro degli Esteri Wang Yi a Kabul alla fine della scorsa settimana è stata per far avanzare l’incorporazione dell’Afghanistan alle Nuove Vie della Seta.

estratto da https://ilsimplicissimus2.com/2022/03/30/con-la-caduta-di-mariupol-leuropa-va-allinferno/

One thought on “Acciaio

  1. Siamo perciò alla svolta decisiva nella campagna ucraina: una volta messi fuori gioco tutti i reparti destinati all’invasione delle repubbliche autonome, oltre 60 mila uomini con gli armamenti di punta, le truppe russe che nel complesso sono meno di un terzo di quelle ucraine, avranno molta più possibilità di manovra, potranno agevolmente avere preponderanza numerico su qualsiasi scacchiere contro ciò che rimane dei reparti ucraini e di fatto avranno partita vinta. Non è certo un caso se proprio ieri le principali figure politiche di Odessa hanno pubblicamente dichiarato che inizieranno a organizzare il quadro legale e il processo di adesione alla Federazione russa.
    https://ilsimplicissimus2.com/2022/04/01/si-prepara-loffensiva-finale/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.