Perle ai porci

“Dopo le catastrofi il denaro non ha più valore. Il valore fondamentale di una certa cosa dovrebbe essere la sua natura o la sua qualità di anima.

Dovremmo domandarci: «Questa cosa è buona? E’ una cosa che ci aiuta? E’ una cosa bella?» e non: «Quanto costa?».

Così afferma Hillman, ed è in questo spirito che abbiamo programmato a Bondeno (uno dei 103 comuni colpiti dal terremoto del 20 e 29 maggio), dove risiede la nostra associazione, la manifestazione “Ricominciamo dal futuro”, dal 22 al 30 settembre 2012, presso la Società operaia di Mutuo Soccorso.

Infatti tutti gli intervenuti partecipano a titolo gratuito, non riceviamo alcun contributo, non abbiamo sponsor, non raccoglieremo fondi e l’ingresso è libero.

Riteniamo che queste caratteristiche ne facciano una manifestazione di solidarietà unica, che speriamo verrà apprezzata dalla popolazione e da coloro che vorranno intervenire.

Naturalmente la cosa non è stata apprezzata, ma abbiamo messo in linea la maggior parte degli interventi e la documentazione relativa; trovate tutti i riferimenti nel sito:

http://ambientefuturo.info

Italia Nostra

Sabato 17 ore 9,45 e ore 15 – ITALIA NOSTRA: CONVEGNO

presso Biblioteca Ariostea, Via Scienze 17 Ferrara

LIMITI E RISORSE DELL’EDILIZIA STORICA DI FRONTE AD EVENTI SISMICI –
9,45 Apertura dei lavori
Saluti e presentazione
I sessione – Edilizia storica e terremoti
10,30 Marco Stefani – Che cosa sta succedendo sotto di noi?
10,50 Carlo Blasi – Concetto di sicurezza e normativa nel recupero dell’edilizia storica
11, 20 Riccardo Gulli – Le tecniche pre-moderne di prevenzione sismica
11,40 Carlo Dazzi – Primi interventi per la conservazione dell’edilizia monumentale
12,00 Andrea Giannantoni – La conoscenza dell’organismo strutturale e lo sviluppo delle tecniche di intervento per il miglioramento sismico nell’edilizia monumentale
A cura della sezione ferrarese di Italia Nostra

II sessione – Insediamenti storici e terremoti: l’identità dei luoghi
15,00 Elio Garzillo – Beni culturali e gestione dell’emergenza
15,20 Emanuela Guidoboni – Dalla storia indicazioni per la prevenzione del rischio sismico
15,40 Francesco Doglioni – Valutazioni sui criteri di ricostruzione in Friuli
16,00 Francesco Erbani – Dopo l’Irpinia il “disastro” dell’Aquila
16,20 Alfiero Moretti e Filippo Battoni – Dall’esperienza umbra indicazioni utili alla ricostruzione in Emilia?
16,50 Riccardo Dalla Negra – Dov’era, com’era: un falso problema?
17,10 Vezio De Lucia – Ripartire dai centri storici
17,40 interventi e conclusioni
Domenica 18 ore 9,45 – Italia Nostra

PREMIO BASSANI –
Un’interessante lectio magistralis tenuta dall’urbanista PierLuigi Cervellati precederà la consegna del Premio Bassani.
A cura della sezione ferrarese di Italia Nostra


Lavoro e imprenditoria

Nell’ambito della Festa internazionale della storia di Bologna

mercoledì 24 ottobre 2012 – ore 14.30-18.00
Aula G. Prodi
Piazza San Giovanni in Monte, 2 – Bologna
Le donne licenziate per rappresaglia
politico-sindacale a Bologna
negli anni ’50:
primi risultati di un una ricerca

giovedì 25 ottobre 2012 – ore 9.30-13.00
Aula G. Prodi
Piazza San Giovanni in Monte, 2 – Bologna
Convegno I patrimoni della storia
Lavoro e imprenditoria tra storia e futuro.
Un grande patrimonio per superare la crisi
Convegno
Saluti dell’Assessore al Commercio Turismo e Legalità del Comune di Bologna Nadia Monti
Interventi di:
Alberto Vacchi, Presidente Unindustria Bologna
Vera Negri Zamagni, Università degli Studi di Bologna
Con la partecipazione di protagonisti del mondo imprenditoriale
Sara Roversi – You Can Group srl
Piero Valdisserra – F.lli Rinaldi Importatori Spa
Antonella Pasquariello – CAMST
Marco Malavasi – Cooperativa Giovani Ambiente e Lavoro
Giuseppe Sartoni – Arlotti & Sartoni
Giovanni Tamburini – A.F. Tamburini, Antica Salsamenteria Bolognese
Enrico Postacchini – Ascom Bologna
Lucia Gazzotti – Presidente Centergross
A seguire buffet offerto dall’azienda A. F. Tamburini, Antica Salsamenteria Bolognese
Ore 15.00
Visita guidata al Museo del Patrimonio Industriale.
Presentazione questionario sul tema imprenditoria e lavoro
a cura di Elisabetta Repetto

Arte e ricerca digitale

Lunedì 21 maggio a partire dalle ore 10, presso la sala conferenze della Fondazione Ermitage Italia a Ferrara in C.so Giovecca 148/a.

Il futuro della ricerca storico artistica in ambiente digitale. Progetti e risorse

Quale sarà il futuro della ricerca storico artistica e, più in generale, della ricerca umanistica, nei prossimi decenni? Siamo pronti per usare gli strumenti digitali che da vari anni alcune istituzioni cercano di mettere a punto, sotto forma di banche dati e piattaforme elettroniche per la loro gestione o il panorama delle risorse è ancora troppo frammentario per immaginare un futuro diverso da biblioteche, archivi e strumenti tradizionali? Si smetterà di pubblicare in larga misura in forma cartacea usando il web per far conoscere gli esiti delle ricerche e sarà possibile, secondo gli auspici della ultima conferenza UNESCO sull’argomento, arrivare a un sapere il più possibile condiviso e universalmente disponibile?

A queste domande cerca di risponder il seminario internazionale organizzato Lunedì 21 maggio a Ferrara dall’Università, dal laboratorio Teknehub dell’Università di Ferrara e dalla Fondazione Ermitage Italia, avvalendosi della partecipazione degli studiosi che, in ogni parte del mondo, si sono dedicati a questi problemi.
Verranno presentati progetti italiani come, fra gli altri,  Monumenta Rariora della Scuola Normale di Pisa,  e quelli elaborati dal LIDA dell’Università di Udine grazie a una piattaforma informatica semplificata che consente al singolo studioso di gestire i propri dati e il nuovo progetto della Fototeca Zeri per l’interconnessione dei dati.
Questi saranno messi a confronto con il lavoro che da anni si svolge all’INHA di Parigi per la conoscenza dei tredicimila dipinti italiani nei musei francesi e che sarà presentato da Nathalie Volle; Elizabeth Kieven, direttrice della Bibliotheca Hertziana, presenterà il progetto Lineamenta, che sfrutta nuovissime tecnologie per intrecciare i disegni di architettura italiana con i progetti effettivamente eseguiti e con i dati archivistici e biografici degli artisti.

La tecnologia GIS che consente di animare le mappe storiche, sarà illustrata grazie a un progetto della National Gallery di Washington che, a partire dai dati sull’Accademia di San Luca a Roma, consente di individuare luoghi e attività degli artisti.
Alla collaborazione fra gli studiosi e alla possibilità di sviluppare dei workshop on line è dedicato il progetto del Getty Research Institute e dell’Università di Malaga Digital Mellini, che verrà illustrato da Nuria Rodriguez Ortega.
Come scrive Joanna Drucker, una delle più grandi esperte di studi digitali, gli umanisti devono progettarsi  il loro futuro in questo campo, poiché si tratta di una responsabilità intellettuale, non di un compito tecnico.

In allegato il programma completo della Giornata.

L'inganno

» Lunedì 21 novembre ore 16 – TAVOLA ROTONDA
OMAGGIO A FLORESTANO VANCINI – Introduce Massimo Maisto Vicesindaco e Assessore alla Cultura del Comune di Ferrara.
OMAGGIO A FLORESTANO VANCINICoordina il critico Paolo Micalizzi.
Partecipano gli storici del cinema Gianni Rondolino e Giorgio Tinazzi.
Sarà presente Gloria Vancini, figlia del regista ferrarese.
Durante l’incontro verrà proiettato il video “Intervista di Renzo Ragazzi a Florestano Vancini”.
Una tavola rotonda dedicata alla figura di “Florestano Vancini documentarista alla ricerca della realta’ italiana”, che proseguira’ con tre serate di proiezioni alla sala estense (28 e 29 novembre e 1 dicembre alle ore 20.45) dei documentari, in parte inediti, realizzati dal regista ferrarese dal 1949. Nell’occasione sarà presentato un numero della rivista “Inquadrature”, curata da Paolo Micalizzi, dedicato a questa particolare produzione di Florestano Vancini.

» Martedì 22 novembre ore 17 – TESTO E CONTESTO
Corinna Mezzetti – ECCE INVESTIO TE DE SUPRASCRIPTA MANSIONE
ECCE INVESTIO TE DE SUPRASCRIPTA MANSIONEUn antico documento di Pomposa nelle collezioni della Biblioteca Ariostea
Dalla diaspora delle carte dell’antica abbazia di Pomposa, è arrivata in Biblioteca Ariostea una pergamena scritta a Comacchio nel X secolo, uno dei pezzi più antichi nelle collezioni di Palazzo Paradiso. I protagonisti e le formule dell’investitura aprono uno squarcio sulla vita quotidiana nel delta padano e raccontano le abitudini grafiche e la prassi giuridica di un territorio sospeso tra ritualità germaniche e tradizioni romaniche.

A cura dell’Associazione Amici della Biblioteca Ariostea

» Mercoledì 23 novembre ore 16 – CONVEGNO
FILOSOFIA E LETTERATURA INTORNO AL RISORGIMENTO – Interventi di Paolo Vanelli, Gina Nalini Montanari e Lina Scolozzi
FILOSOFIA E LETTERATURA INTORNO AL RISORGIMENTOCoordina Luisa Carrà
La ricchezza culturale del Risorgimento viene presentata da diverse prospettive attraverso un excursus storico-letterario che ci apre ai sentimenti e ai vissuti risorgimentali: l’impegno civile e politico di Manzoni che definisce il moderno concetto di nazione; il riferimento alla Prima Guerra Mondiale, come l’ultima delle guerre risorgimentali e la vera realizzazione dell’Unità d’Italia e le testimonianze documentarie di donne di cultura e di azione che hanno concorso in maniera determinante a “fare l’Italia”.
A cura della Società Dante Alighieri di Ferrara

» Giovedì 24 novembre ore 16,30 – PER IL 150° DELL’UNITÀ D’ITALIA
I DISCORSI DEI PRESIDENTI DEL CONSIGLIO DALL’UNITÀ A ROMA CAPITALE – Intervento di Michele Cortellazzo
PER IL 150° DELL’UNITÀ D’ITALIAA conclusione delle Celebrazioni per il 150° dell’Unità d’Italia, il Comitato “Ferrara per la Costituzione” organizza l’incontro (aperto a tutti) con il Professor Michele Cortelazzo dell’Università di Padova sul tema “Il linguaggio politico dai Presidenti del Consiglio dal1860 a Roma capitale”. L’Associazione ha proposto incontri e lavori di varia natura, inerenti le celebrazioni del nostro Risorgimento. Ha valutato di massimo interesse e privilegiato una ricerca sul linguaggi politico, ritenendo importante il ruolo e il “peso” delle “parole”: dai discorsi di Cavour, all’incontro con Gherardo Colombo; dall’analisi storica di Angelo Varni al linguaggio cinematografico, per chiudere con un incontro altrettanto qualificante, quale quello con il Professor Cortelazzo.
A cura di Comitato Ferrara per la Costituzione

» Venerdì 25 novembre ore 15 e sabato 26 novembre ore 9 – CONVEGNO INTERNAZIONALE
L’INGANNO. UN TEMA TRA FILOSOFIA, ARTE, STORIA –
CONVEGNO INTERNAZIONALEQuanti tipi di inganno esistono nella nostra vita? Dalla banale esperienza dell’inganno dei sensi – gli errori della percezione – a quelli della mente, che determinano l’autoinganno logico e psicologico del pregiudizio. L’inganno si manifesta pure nell’arte, attraverso le sue funzioni pittoriche e architettoniche, come nella politica, tramite l’uso distorto del potere e della manipolazione dei soggetti. A partire dal passato è possibile declinare questo concetto in molte forme e in un arco temporale ampio sino alla sua contemporanea attualizzazione.

A cura dell’Università degli Studi di Ferrara e della Fondazione Ermitage Italia

Potete scaricare qui il programma del convegno

———————————————————————-

» Mostre e attività didattiche

Venerdì 18 novembre ore 16 – INAUGURAZIONE MOSTRA – IL PRESENTE E REMOTO 2011

FANFULLA E LE BRIGANTESSE. Microstorie sulla Unità e disunità degli Italiani – Mostra a cura di Roberto

INAUGURAZIONE MOSTRA – IL PRESENTE E REMOTO 2011Interverranno il vice sindaco Massimo Maisto, il dirigente del Settore Giovanni Lenzerini e il dirigente del Servizio Enrico Spinelli
La mostra allestita in Sala Ariosto sarà visitabile dal 18/11/2011 al 5/01/2012
I documenti popolari minori, le fotografie, i francobolli, le canzonette, le illustrazioni ci raccontano un paese ove nei confronti dell’unità nazionale hanno albergato sentimenti contraddittori, dove simboli ed eroi dell’unità nazionale finiscono assoggettati alle logiche dei campanili e ove, per contro, i campanili possono dar voce ad un sentimento nazionale veritiero. Spulciando fra i documenti conservati negli archivi del Centro Etnografico Ferrarese, emergono tante microstorie interessanti. Il titolo della mostra rimanda metaforicamente alle vicende di un noto canto popolare e goliardico. Ma in mostra ci stanno pure le immagini delle brigantesse, quelle vere ammazzate e oltraggiate dall’esercito del nuovo regno e quelle false, impersonate da graziose modelle, che la neo nata fotografia, già consapevole che la verità ottica è una chimera, utilizzò con successo a fini commerciali. L’iniziativa partecipa alle celebrazioni per il 150° dell’Unita d’Italia.
Al termine della inaugurazione Roberto Roda terrà la conversazione FANFULLA E LE BRIGANTESE del ciclo “Il Presente Remoto”.

Il gioco che verrà

Carpi, Teatro comunale 24 novembre 2010

Programma

mattino

ore 9.00_13.00
saluti
Alessia Ferrari, assessore alle Politiche culturali del Comune di Carpi
Massimo Mezzetti, assessore alla Cultura della Regione Emilia Romagna
Rosaria Campioni, responsabile della Soprintendenza per i beni librari e documentari dell’IBC

interventi
Emilia Ficarelli, direttrice del Castello dei ragazzi
Il gioco, la lettura, l’arte: il percorso del Castello dei ragazzi

Giorgio Bartolucci, direttore del CIL (Centro Internazionale Ludoteche)
Il variegato panorama delle Ludoteche in Italia

Alice Lucot, direttrice di ALF (Association Ludotheques Françaises)
L’organizzazione istituzionale del servizio Ludoteche in Francia

Roberto Farnè, direttore del Dipartimento di Scienze dell’Educazione, Università di Bologna
La ludoteca: per una pedagogia del gioco a sviluppo sostenibile

Marco Accordi Rickards, docente di Teoria e Critica delle Opere Multimediali e Interattive, Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi Tor Vergata
L’Evoluzione del Videogioco: frontiere e problematiche odierne dell’Opera Multimediale Interattiva

Stefano Laffi, sociologo, Agenzia di ricerca sociale CODICI, Milano
Se prendi sul serio i ragazzi e i videogiochi

moderatore: Alessia Ferrari, assessore alle Politiche culturali

pomeriggio

Focus group 1
ore 14.30-18.00
Identità della Ludoteca e linee guida
conduttore Maria Carla Rizzolo, responsabile Centri di Cultura per il Gioco, ITER (Torino)
con Amilcare Acerbi, direttore di GioNa,
Giorgio Bartolucci, presidente di CIL,
Alice Lucot , presidente di ALF,
Paolo Calamita, referente gruppo ludoteche di Ali per Giocare

Focus group 2
ore 14.30-15.30 visita guidata alla mostra Nel labirinto dei videogiochi, a cura di AIOMI (Associazione Italiana Opere Multimediali Interattive)

ore 15.45-18.00
Have a good game
Videogiochi e intrattenimento digitale in Ludoteca
conduttore Roberto Farnè, direttore del Dipartimento di Scienze dell’Educazione, Università di Bologna
con Marco Accordi Rickards, presidente AIOMI,
Enrico Gandolfi, ricercatore associato presso l’Università Luiss Guido Carli di Roma e project manager di AIOMI,
Stefano Laffi, sociologo Agenzia di ricerca sociale CODICI, Milano

Nella giornata sarà possibile visitare il Castello dei ragazzi (Biblioteca ragazzi – Ludoteca – Teatro della luce)

Per l’iscrizione al convegno si prega di compilare l’apposito modulo da inviare via e-mail all’indirizzo ludoteca@carpidiem.it o via fax al numero 059/649987
La partecipazione al convegno è gratuita

In caso di superamento dei posti disponibili sarà privilegiato l’ordine di arrivo delle richieste di iscrizione

A richiesta, sarà rilasciato attestato di partecipazione info castello dei ragazzi palazzo dei pio 59, piazza Martiri 41012 Carpi (MO) tel. 059 649983/4/5 ludoteca@carpidiem.itwww.castellodeiragazzi.it

Modulo iscrizione al convegno

Programma del convegno in formato .pdf

I giovani e il lavoro

Mercoledì 30 giugno, presso Sala Consiglio – Provincia di Bologna – via Zamboni 13 Bologna

Il seminario è l’occasione per presentare le attività svolte in particolare sui possibili inserimenti lavorativi dei giovani verso settori a maggiore potenzialità di crescita e sullo sviluppo di un atteggiamento proattivo nella definizione del proprio progetto personale e professionale.

Obiettivo dell’iniziativa è presentare gli esiti del progetto “I giovani e la gestione creativa del proprio futuro” finanziato dal Ministero della Gioventù e dall’Unione Province d’Italia sia dal punto di vista dell’impostazione complessiva sia illustrando per macro-temi ed elementi qualificanti le azioni svolte dalla singole
Province coinvolte.

Programma
ore 9.45

  • Apertura dei lavori

Vincenzo Bernazzoli, Presidente UPI Emilia-Romagna
Patrizio Bianchi, Assessore Scuola, formazione professionale, università e ricerca, lavoro Regione Emilia-Romagna
Giuseppe de Biasi, Assessore Istruzione, formazione, lavoro.
Coordinamento interno tavolo intersettoriale anticrisi Provincia di Bologna

  • Presentazione del progetto interprovinciale

Elena Malaguti, Assessore Istruzione e politiche giovanili Provincia di Modena

  • Presentazione delle esperienze

Claudio Magagnoli, Dirigente Servizio Scuola e Formazione Provincia di Bologna
Andrea Cammelli, Direttore Consorzio Interuniversitario AlmaLaurea
Caterina Ferri, Assessore Politiche e servizi per il lavoro, formazione professionale, pari opportunità Provincia di Ferrara
Enzo Madrigali, Direttore di DemoCenter-Sipe Provincia di Modena
Manuela Moreni, Dirigente del Settore Politiche del Lavoro e Formazione Professionale Provincia di Piacenza

  • dibattito
  • conclusioni
  • al termine dei lavori è previsto un aperitivo

La fiera di aprile a Finale Emilia

LA FIERA DI APRILE DAL 22 AL 25

Dal 22 al 25 aprile si svolgerà la Fiera d'Aprile della Città di Finale Emilia
 per la 148° volta con un programma ricco di proposte a livello commerciale e di eventi 

IL PROGRAMMA DI GIOVEDI’ 22 APRILE

Sala Espositiva presso ex Scuola Materna ore 18.00

MOSTRA COLLEZIONE MUSEO DELLE OTTORUOTE

Esposizione delle opere realizzate in occasione dei campionati mondiali di pattinaggio a rotelle (1980-1981) a Finale Emilia

A cura del Gruppo Culturale R6J6

Piazza Verdi ore 20.45

INAUGURAZIONE DELLA 148° FIERA DI FINALE EMILIA

Alla cerimonia inaugurale saranno presenti le autorità locali e le forze dell’ordine.

Apertura dell’area commerciale ed espositiva in centro storico

Arena Piazza Verdi ore 21.00

MAGO CASANOVA

Direttamente da Striscia la Notizia la magia del famoso illusionista

Giardini De Gasperi ore 21.00

IL GIARDINO DI VENERE LIVE

Animazione e intrattenimento a cura dell’Associazioni Culturale Venere

INOLTRE

Sotterranei del Castello delle Rocche fino al 9 maggio

PER AMORE DI….”

Allestimenti fotografici di Marziano Pederzani

Orari di apertura al pubblico: festivi e prefestivi dalle ore 10.00 alle ore 12.00 / dalle ore 15 alle ore 18

SETTIMANA DELLA CULTURA: AL VIA INTERESSANTI INIZIATIVE

Prende il via, in occasione della Settimana della Cultura 2010 (16-25 aprile), la manifestazione promossa Ministero per i Beni e le Attività Culturali, un’iniziativa voluta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Finale Emilia volta alla valorizzazione ed alla fruizione dei beni storico artistici presenti sul territorio comunale in un’ottica di “open air museum”, ovvero una valorizzazione dei monumenti, dei palazzi, dei beni artistici, ecc. nel loro contesto ed al di là degli orari di apertura consueti. Una modalità di fruizione volta a restituire al cittadino e al visitatore una visione d’insieme di uno scrigno di cultura quale è stato Finale Emilia nei secoli passati.

Si parte con l’apertura straordinaria della “Rocca piccola” o Torre dei Modenesi: sarà possibile visitare i primi due piani della torre al cui interno si potranno trovare informazioni storico-architettoniche relative all’edificio e alle sulle diverse funzioni militari e civili svolte nel tempo, non ultima quella di Torre dell’orologio, con diorami esemplificativi degli equipaggiamenti militari e un allestimento polisensoriale volto a ricreare le suggestioni di un corpo di guardia del XVI secolo.

L’apertura verrà riproposta per l’intera durata della Fiera d’ Aprile e sarà protratta a tutte le domeniche fino a giugno, in concomitanza con Finalestense che si terrà a Finale Emilia dall’ 11 al 13 giugno.

Il 24 e 25 aprile verranno proposti, al pubblico ed ai partecipanti alla sedicesima edizione di Finalestense, due workshop tenuti da Paola e Anna Fabbri, esperte del CERS Italia, che approfondiranno i temi: “L’alimentazione in area Estense tra ‘400 e ‘500” e “Gli abiti quotidiani al tempo di Alfonso I d’Este”. L’iniziativa si terrà presso il Municipio di Finale Emilia.

Inoltre, viene promosso il patrimonio artistico e pittorico di Finale Emilia proponendo un percorso guidato, domenica 25 aprile, alla scoperta di un itinerario pittorico che, partendo dalle testimonianze più antiche di interventi decorativi ad affreschi, conduca a scoprire le numerose testimonianze della presenza di una committenza ricca e culturalmente attenta che ha lasciato a Finale Emilia preziose tele, conservate nei tanti edifici religiosi e laici della città.

Il progetto di allestimento è a cura di Massimiliano Righini, Enrico Belgrado e Giuliana Ghidoni e si attua grazie al contributo del Circolo Culturale La Cinquedea, Associazione Castrum Finalis, al servizio di vigilanza fornito da AUSER Finale Emilia ed al personale del Servizio Tecnico del Comune di Finale Emilia.

CRONOPROGRAMMA

Venerdì 23 aprile.

Ore 17,30: Inaugurazione mostra “La rocca piccola del Finale

Sabato 24 aprile

Dalle 15.00 alle 19.00: “L’alimentazione in area Estense tra ‘400 e ‘500”. A cura di Anna Fabbri

Domenica 25 aprile

Dalle 09.00 alle 12.00 e dalle 14.00 alle 15.30: “Gli abiti quotidiani al tempo di Alfonso I d’Este”. A cura di Paola Fabbri

Alle ore 15.30

La pinacoteca diffusa”, visita guidata alle opere d’arte a Finale Emilia. A Cura di Giuliana Ghidoni

Workshop in sala del Consiglio il 24 e 25 aprile

CONVEGNO AL “CALVI” NEL SUO 50°

L’Istituto “I.Calvi” celebra il suo 50° di vita – in collaborazione con il Comune di Finale Emilia e il patrocinio della Provincia – con un convegno importante: UNA SINERGIA FRA AGRICOLTURA E BIOEDILIZIA – UTILIZZO DEL KENAF E DELLA TERRA CRUDA, che si terrà VENERDÌ 30 APRILE presso la Sala Conferenze dell’Istituto in via Digione, 20.

Dopo aver ottenuto il primo premio nel concorso Centoscuole della Fondazione San Paolo di Torino, con un contributo di 5mila euro che servirà alla realizzazione del progetto “Alleanza fra agricoltura e bioedilizia”, il “Calvi” e il Comune vogliono offrire un contributo di idee sui temi legati alla coltivazione alternativa del Kenaf, pianta simile alla canapa, di cui si sfrutta il forte potere isolante della fibra e il notevole risparmio energetico derivato dal suo impiego. Il vantaggio inoltre nell’uso dei derivati di questo vegetale consiste nel bassissimo impatto ambientale in seguito alla trasformazione, nel completo riciclaggio del prodotto dismesso, nella possibilità di redditi alternativi a disposizione delle aziende agrarie.
Sono coinvolti nel progetto, oltre al Calvi, l’Ufficio Ambiente del Comune, l’azienda KEFI di Dosolo (MN), la ditta Brioni che produce materiali da interni e per le costruzioni in bioarchitettura derivati da argilla, la scuola professionale del Madascar di Ambalakilonga, con la quale si mantengono i collegamenti attraverso un sito web realizzato per il progetto, che parte dall’obiettivo di promuovere la “tutela e la salvaguardia del nostro ambiente” sia nel settore agricolo sia in quello delle costruzioni. L’obiettivo è anche quello di dare nuove prospettive all’agricoltura con l’utilizzo di risorse rinnovabili.
Nel Convegno si parlerà anche di costruzioni in terra cruda in Italia, alternativa ecologica al cemento, che si sta diffondendo grazie al lavoro di alcune associazioni e alla riscoperta di architetti che adottano il riuso della tecnologia del costruire in terra. Un materiale così semplice può avere alte prestazioni ambientali e di vivibilità, oltre ad essere esteticamente molto gradevole.
La terra cruda, infatti, ha caratteristiche ecologiche ben evidenti anche in rapporto alla salubrità degli ambienti, soprattutto per le sue caratteristiche di traspirabilità, di regolazione igrotermica, di scarso accumulo di sostanze elettromagnetiche.

Il programma comprende l’esposizione da parte di docenti e studenti del Calvi dei laboratori del progetto “Centoscuole” su: Coltivazione, estrazione delle fibre dal Kenaf e Manufatti di bioedilizia,

Nevio Bonini, del Comune di Finale, interviene su: “Il progetto del Comune ed i laboratori della scuola: una sinergia ripetibile”: Gianpietro Venturi (Università di Bologna) relaziona sul tema: “Il Kenaf: storia di una ricerca per lo sviluppo sostenibile”; Marco Errani (Agronomo Kefi) illustra: “Presente e futuro del progetto industriale”: Matteo Brioni (Fornace Brioni): “Costruire in terra cruda: una scelta di carattere per soluzioni vincenti”; Gaia Bollini (Ass. Nazionale Città della Terra Cruda): “Costruire in terra cruda: significato, limiti e potenzialità”; Daniela Di Croce e Gianluca Avella (Bioecolab – AESS): “Elementi di bioarchitettura e di risparmio energetico”.

La conclusione spetta all’Assessore Provinciale all’Ambiente Stefano Vaccari.

Dalle 15,00 alle 16,00 ci sarà la presentazione di manufatti in terra ed in pannelli isolanti, pannelli solari e fotovoltaici presenti nella scuola.

Settimana studi rinascimentali

DAGLI ESTENSI AL GOVERNO PONTIFICIO La legazione di Pietro Aldobrandini
Castello Estense – Sala dei Comuni
Orario:
giovedì dalle 14.00; venerdì e sabato dalle 9.00
Dal 14 al 16 gennaio
Informazioni
Tel. 0532 760002 – 768208
XII Settimana Alti Studi Rinascimentali
http://www.artecultura.fe.it/index.phtml?id=1179
Mostre
ANTHROPOS. ALLE ORIGINI DELL’UOMO
Museo di Storia Naturale
Via De Pisis 24
Orario:
9.00-18.00 – chiuso lunedì – Possibilità di visite guidate
Ingresso: euro 3,00 intero; euro 2,00 ridotto; gratuito fino ai 18 anni
Fino al 28 febbraio 2010
Informazioni
Tel. 0532 203381
museo.storianaturale@comune.fe.it
Mostra hands-on sull’evoluzione dell’Uomo. Laboratori collegati per le scuole e per le famiglie. Per la visita, che prevede la manipolazione di prototipi tattili (modelli e repliche di manufatti preistorici), è necessario prenotare il servizio di guida del Museo.
http://www.comune.fe.it/storianaturale
cod. 13
INSETTI Vite fragili sulla punta di una biro
Casa di Ludovico Ariosto
Via Ariosto 67
Orario:
feriali 10.00-13.00 / 15.00-18.00; festivi 10.00-13.00 – chiuso lunedì
Ingresso: gratuito
Dal 16 gennaio al 14 marzo
Informazioni
Tel. 0532 244949 – 208564
Mostra di Marcello Carrà.
Per la prima volta sarà mostrata al pubblico una serie di disegni di grande formato, che raggiungono anche dimensioni di tre metri, realizzati interamente a penna biro, incentrati sul tema degli insetti e della loro fragilità.
Inaugurazione: sabato 16 gennaio
cod. 14
MAURO CUTRONA TRA SCIENZA E ARTE Immagini grafico-pittoriche dal 2000 al 2009
Palazzo Turchi di Bagno
Corso Ercole I d’Este, 32
Orario:
da lunedì a venerdì 9.00-18.00
Ingresso: libero
Dal 4 dicembre 2009 al 29 gennaio 2010
Informazioni
Tel. 0532 293700
Vari esempi del lavoro svolto da Mauro Cutrona per illustrare gli ambienti e gli animali del passato e la vita dell’uomo nella preistoria e nella protostoria.
http://www.unife.it
cod. 19
MADONNINE DI GESSO Immagini religiose capoletto
Centro Documentazione Mondo Agricolo Ferrarese
Via Imperiale 265 – S. Bartolomeo in Bosco
Orario:
Da martedì a venerdì 9.00-12.00; festivi 15.30-18.30
Ingresso: libero
Dal 4 dicembre 2009 al 24 gennaio 2010
Informazioni
Tel. 0532 242213
info@mondoagricoloferrarese.it
Dalla collezione inedita di Stefano Lipparini
http://www.mondoagricoloferrarese.it
cod. 20
Teatro e Musica
STAGIONE DI PROSA 2009-2010
Teatro Comunale
Corso Martiri della Libertà 5
Orario:
21.00; domenica h. 16.00
Ingresso: a pagamento
Dal 13 al 17 gennaio
Informazioni
Tel. 0532 202675
teatro@comune.fe.it
Amleto di William Shakespeare
Con A. Preziosi
http://www.teatrocomunaleferrara.it
cod. 02
ON STAGE
Sala Estense
Piazza Municipale
Orario:
21.00
Ingresso:libero
13 gennaio
Informazioni
tel. 0532 209370
Rassegna di concerti rock di gruppi emergenti
http://areagiovani.comune.fe.it/index.phtml?id=122
cod. 02
RIVANA GARDEN Stagione Teatrale 2009/2010
Rivana Garden
Via Gaetano Pesci
Orario:
21.15
Ingresso: a pagamento
14 gennaio
Informazioni
Tel. 347 6467094 – 339 7265737
Volevamo essere come le Kessler Commedia Musicale
cod. 03
FERRARA IN JAZZ Stagione 2009-2010
Torrione di San Giovanni
Via Rampari di Belfiore 167
Orario:
21.30
Ingresso: a pagamento
Gennaio
Informazioni
Tel. 339 7886261
jazzclub@jazzclubferrara.com
venerdì 15: Piero Odorici N.Y.C. 4et
sabato 16: Mauro Negri Waitn’ for Benny 4et
lunedì 18: One More Embarassing Days
http://www.jazzclubferrara.com
cod. 04
I CONCERTI DEL RIDOTTO
Ridotto del Teatro Comunale
Rotonda Foschini
Orario:
17.00
Ingresso: 8 euro
16 gennaio
Informazioni
Tel. 0532 202675
teatro@comune.fe.it
Risorgimento tra colto e popolare
http://www.teatrocomunaleferrara.it
cod. 05
STRAFERRARA Teatro in vernacolo ferrarese
Sala Estense
Piazza Municipale
Orario:
16.00
Ingresso: a pagamento
17 gennaio
Informazioni
Tre galin ch’il slidga al gal di B. Faggioli
http://digilander.libero.it/Straferrara/index.html
cod. 06
SOLO SHOW
Teatro Comunale
Corso Martiri della Libertà, 5
Orario:
21.00
Ingresso: a pagamento
18 gennaio
Informazioni
tel. 0532 202675
Vinicio Capossela in concerto
cod. 07
Cinema
APOLLO MULTISALA
Cinama Apollo
Piazza Carbone 35
Orario:
Feriali: solo spettacoli serali; festivi: spettacoli pomeridiani e serali.
Ingresso: euro 7,50; Apollo 4 euro 6,50; lunedì feriali prezzo ridotto; giovedì euro 3,00 fino a 30 anni presso le sale 2, 3 e 4.
Dall’8 al 14 gennaio
Informazioni
Tel. 0532 762002
Io loro e Lara di C. Verdone
Soul kitchen di F. Akin
Il riccio di M. Achache
Hachiko di L. Hallstrom

http://www.arciferrara.org

cod. 01
UCI CINESTAR FERRARA
Cinema Cinestar
Via Darsena
Orario:
tutti i giorni spettacoli pomeridiani e serali; prefestivi anche spettacoli notturni
Ingresso: euro 8,00; ridotto euro 5,90
Dall’8 al 14 gennaio
Informazioni
Tel. 0532 793011
Io loro e Lara di C. Verdone
Il mondo dei replicanti di J. Mostow
Sherlock Holmes di Guy Ritchie
Hachiko di L. Hallstrom
Il riccio di M. Achache
Natale a Beverly Hills di N. Parenti
Rec 2 di J. Balaguerò, P. Plaza
Io e Marylin di L. Pieraccioni
La principessa e il ranocchio di J. Musker e R. Clements
Piovono polpette 3D di C. Miller e P. Lord
Christmas carol 3D di R. Zemeckis
Arthur e la vendetta di Maltazard di L. Besson
http://www.ucicinemas.it/cinemas/ferrara/index.php?idcinema=1616
cod. 02
S. SPIRITO
Cinema S. Spirito
Via Resistenza 7
Orario:
venerdì: ore 21.00; sabato e lunedì: ore 20.30-22.30; domenica: ore 18.30-20.30-22.30
Ingresso: euro 4,00; ridotto euro 3,00
Dall’8 all’11 gennaio
Informazioni
Tel. 0532 200181
cinespirito@libero.it
Dorian Gray di O. Parker

Pomeriggio cinema ragazzi:
10 gennaio, ore 15.00 e 16.40: Planet 51
http://utenti.lycos.it/cinemasantospirito/

cod. 10
BOLDINI
Cinema Boldini
Via Previati 18
Orario:
ven. dom. lun. mar. gio.: 21.00; sabato: 20.15 – 22.30
Ingresso: a pagamento
Dall’8 al 14 gennaio
Informazioni
Tel. 0532 241419-247050
Welcome di Philippe Lioret

mercoledì 13: Eva e Adamo documentario di V. Moroni. INGRESSO GRATUITO
http://www.arciferrara.org

cod. 20
Convegni e Conferenze
CIAO MAMMA, CIAO PAPA’, SONO QUI CON VOI
Centro Piccola Casa
V.le Krasnodar 112
Orario:
15.00
Ingresso: gratuito; è gradita la prenotazione
12 gennaio
Informazioni
Tel. 0532 977293
Nadia Migliari parlerà di come cambia la coppia con la nascita di un figlio
cod. 01
I GIARDINI DELSUD AMERICA
Biblioteca Comunale Bassani
Via Grosoli, 42 – Barco Ferrara
Orario:
16.00
Ingresso: libero
12 gennaio
Informazioni
Tel. 0532 797414
Proiezione del documentario, nell’ambito dell’iniziativa: IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIARDINI, promossa dal Garden Club di Ferrara
http://www.artecultura.fe.it/index.phtml?id=355
cod. 01
PROMOZIONE DELLA LETTURA
Biblioteca Ariostea – Sala Agnelli
Via Scienze 17
Orario:
17.00
Ingresso: libero
Gennaio
Informazioni
Tel. 0532 418212
giovedì 14, h. 16.30: Anatomie della mente….e altre storie L’ospedale della gentilezza Come aiutare i malati a vivere con dignità, nonostante tutto.
venerdì 15: Narrativa: I due arcobaleni di B. Giorgini
http://www.comune.fe.it/biblio
cod. 03
cod. 03
UN TE’ CON L’AUTORE Ciclo itinerante di sei incontri letterari
Biblioteca Comunale G. Rodari
V.le Krasnodar, 102
Orario:
16.30
Ingresso: libero
14 gennaio
Informazioni
Tel. 0532 64215
cod. 03
EVA E ADAMO Percezione dell’esperienza d’amore
Biblioteca Comunale Bassani
Via G. Grosoli, 42
Orario:
16.30
14 gennaio
Informazioni
Tel. 0532 797414
Presentazione del libro di Marinella Galletti
Performance di Marinella Galletti – Testi, voce poetica e opere visive
Commento sonoro di Alessio Alberghini, sassofono – Tiziano Zanotti, contrabbasso
Conversazione poetica con Francesca Govoni
http://www.artecultura.fe.it/index.phtml?id=355
cod. 03
INCONTRI CON I PROTAGONISTI Approfondimento
Teatro Comunale, Sala teatrale
Corso Martiri della Libertà, 5
Orario:
18.30
Ingresso: libero
14 gennaio
Informazioni
Tel. 0532 202675
Alessandro Preziosi incontra il pubblico coordina Fabio Mangolini
cod. 09
CONFERENZE
Sedi varie
Orario:
Orari diversi
Ingresso: libero
Gennaio
Informazioni
tel. 0532 209370
16 gennaio ore 15.00 Istituto di Scienze religiose di Ferrara , Casa Cini
Estetica e anestetica del post-concilio: la riforma liturgica nel contesto della recezione del Vaticano II
17 gennaio, ore 11 Parrocchia Santa Francesca Romana
Riforma della liturgia – riforma della chiesa. Comprendere il cattolicesimo conciliare, anti-conciliare e post-conciliare
cod. 10

Pasolini e la televisione

Pasolini e la televisione
Cinema Lumière (via Azzo Gardino, 65, tel. 051 2195311)

Venerdì 13 novembre

Ore 15
Pasolini e la televisione francese
PASOLINI L’ENRAGÉ (Francia/1966) di Jean-André Fieschi (99’)
Il primo ‘ritratto filmato’ di Pasolini fu realizzato nell’ambito della serie Cinéastes de notre temps, diretta da Janine Bazin e André S. Labarthe. Pasolini analizza il proprio drammatico rapporto con la società italiana e ripercorre l’itinerario delle sue opere.
Intervengono André S. Labarthe e la montatrice del film Danielle Anezin
Versione originale sottotitoli italiani

Ore 17.30
Cinema e tv: l’alternativa pasoliniana
IO E… PASOLINI E LA FORMA DELLA CITTA’ (Italia/1974) di Paolo Brunatto (15’)
Secondo lo schema della serie televisiva Io e…, curata da Anna Zanoli per la RAI, un artista si confrontava con un’opera d’arte. Pasolini, invece, trasforma il suo intervento in uno ‘scritto corsaro’ per immagini, una denuncia civile del degrado paesaggistico e culturale della penisola.
Incontro con Paolo Brunatto
a seguire
Estratto da APPUNTI PER UN’ORESTIADE AFRICANA (Italia/1970) di Pier Paolo Pasolini (15’)
Originariamente destinato alla RAI, Appunti per un’Orestiade africana venne rifiutato con motivazioni pretestuose e rimase inedito in Italia per cinque anni.
Incontro con il produttore Gian Vittorio Baldi che racconta le travagliate vicende del film.

Ore 19.30
Pasolini e la televisione italiana
Controcampo. Italiani oggi (Italia/1974, 41’)
Dall’audio di una trasmissione del 19 ottobre 1974, che gli archivi RAI hanno perduto, una ricostruzione che si avvale di fotografie in studio e di rare sequenze. Si dibatte sui concetti chiave del Pasolini critico della modernità.
Intervento di Giuseppe Giacovazzo

Ore 20.30
Pasolini e la televisione italiana
Pasolini inedito
Conferenza di Pier Paolo Pasolini su Le mura di Sana’a alla sede della Stampa estera, Roma, 15 marzo 1974 (43’)
a seguire LE MURA DI SANA’A (Italia/1974) di Pier Paolo Pasolini (13’)
Pasolini si innamorò della città yemenita di Sana’a e la filmò in uno splendido film che presentò in una conferenza a Roma. Per la prima volta si potrà sentire la voce di Pasolini che denuncia la distruzione di un mondo e si potranno vedere le immagini di un incontro emozionante.
Interventi di Stefano Casi e Roberto Chiesi

Sabato 14 novembre

Ore 10.30
Pasolini e la televisione italiana
Il rito del degrado. Pasolini e la televisione (Italia/1962-1975) a cura di Roberto Chiesi e Luigi Virgolin (51’)
Il rapporto contraddittorio e conflittuale tra Pasolini e la televisione restituito dalle apparizioni polemiche dello scrittore. Un corpo a corpo ingaggiato contro il moralismo, il qualunquismo e l’ipocrisia.
Introduce Luigi Virgolin

Ore 11.30
Tavola rotonda: televisione e omologazione
Interventi di Marco Antonio Bazzocchi, Nicola De Cilia, Enrico Menduni, Nico Naldini, Giorgio Simonelli. Modera Giacomo Manzoli

Ore 15
LA RABBIA DI PASOLINI (Italia/2008) di Giuseppe Bertolucci (77’)
“I tempi sono maturi per la televisione, una nuova arma è stata inventata per la diffusione dell’insincerità, della menzogna”: così Pasolini descrive il nuovo medium nella versione ricostruita del film.
Intervengono Giuseppe Bertolucci e Carlo di Carlo, aiuto-regista e collaboratore di Pasolini per il film

Ore 17.30
Il delitto Pasolini secondo la televisione
Tavola rotonda
Montaggio di telegiornali e programmi TV sull’assassinio di Pasolini (Italia/1975-2005, 20’)
Interventi di Guido Calvi, Franco Grattarola, Carlo Lucarelli e Andrea Speranzoni. Modera Loris Lepri