Estate modenese

L’evento che darà il via ufficiale all’Estate modenese è affidato ai musicisti del circolo Wienna, dopo il successo dello scorso anno e della notte di san Silvestro. La grande festa d’inaugurazione “Esterno Wienna” si svolgerà il 18 giugno ai Giardini ducali che saranno luogo principe delle attività estive, tutte gratuite e praticamente tutte con inizio alle 21. Martedì 21 sarà ai Giardini uno dei cinque palchi cittadini della Festa europea della musica (quello dedicato al rock), mentre venerdì 24 si esibirà in concerto Alberto Fortis, che inaugura una rassegna dedicata alla canzone d’autore italiana, “Cantautori, le canzoni attraversano la vita”, organizzata dai Comuni di Modena e Reggio Emilia. Il giorno dopo è in programma un concerto poetico dedicato a Simone Weil, di e con Ilaria Drago con musiche di Marco Guidi. Venerdì primo luglio Ricky Gianco suonerà in concerto.

Sabato 2 e domenica 3 luglio Valerio Massimo Manfredi porterà i modenesi nel mito leggendo l’Odissea, mentre mercoledì 6 si esibirà un talento della nuova musica italiana come Paolo Benvegnù. Il 7 saranno protagoniste le bande militari del Festival con una parata alle 18.15 e un concerto a mezzanotte. Venerdì 8 ritornano i giovani creativi di Modena, Reggio e Parma, grazie alla seconda edizione di AntWork, con appuntamenti anche il 15 e il 21. Sabato 9 andranno in scena i comici del Festival Cabaret Emergente, mentre sabato 16 si esibiranno “Mariposa” e “Beatrice Antolini” giovani musicisti selezionati tra quelli de “La leva cantautorale degli anni zero”, a cura del Club Tenco. Domenica 19, i Giardini ospiteranno la cerimonia di consegna del Premio letterario Alessandro Tassoni (in caso di pioggia cerimonia al teatro san Carlo).

Giovedì 21 altro cantautore in concerto: Claudio Lolli, insieme con Roberto Angelini. Sabato 23 sarà invece di scena lo spettacolo Pignagnoli ballabile, nel quale quattro scrittori (Daniele Benati, Ugo Cornia, Paolo Nori e Marco Raffaini) leggono le famigerate gesta dello scrittore Learco Pignagnoli, intervallati dalla musica dell’Usignolo. Domenica 24 si esibirà l’attore Andrea Ferrari con lo spettacolo teatrale Bar Sport. Paolo Nori ritornerà ai Giardini venerdì 29 per interpretare “La detestata soglia”, da un testo di Emilio Rentocchini, con musiche di Massimo Zamboni e regia di Daria Menozzi. Sabato 30, a chiudere il programma del mese sarà Vito, con un recital in cui leggerà Cesare Zavattini.

Anche in agosto i Giardini ospiteranno concerti e altre iniziative. Tutti i giovedì del mese alle 21 si svolgerà la rassegna “Giovedì al giardino Ducale”, a cura del Laboratorio musicale del Frignano. Giovedì 4 si incomincia con “Pianoforte a 4 mani”, omaggio a Franz Liszt nel bicentenario della nascita, con i pianisti Roberto Metro e Elvira Foti, che eseguiranno le rapsodie ungheresi. Giovedì 11 ancora pianoforte con Attilio Bergamelli e Ljuba Bergamelli per lo spettacolo “Ritratti di donna”.

Il 18 si svolgerà invece uno spettacolo di musica irlandese con i Birkin Tree e il 25 chiuderà la rassegna un viaggio musicale tra i più bei temi Disney e i grandi musical di Broadway intitolato “Dalla fiaba al musical”, con Emilia Zamuner, Riccardo Zamuner e Maria Sbeglia.

Il mese di agosto vedrà inoltre passare dai Giardini, venerdì 5 alle 21.30 a cura dell’associazione Anfitrione, “I suoni del pianto e del riso” con Claudio Calafiore che reciterà brani tratti dai monologhi teatrali di opere di grandi drammaturghi accompagnato dalla Claudio Castellari Band. Sabato 6 si svolgerà il concerto del musicista statunitense Dirk Hamilton accompagnato dai The Bluesmen. Venerdì 12 sempre alle 21.30 va in scena “Emiglia e Romània”, uno spettacolo comico con Andrea Ferrari incentrato sul fenomeno dell’immigrazione-integrazione e giocato sul rapporto della lingua straniera con la parlata locale. Sabato 13 alle 21.30 arriva uno spettacolo di musica e ballo, “Laralù & the vintage kings” con Lara Luppi, Marco Bovi, Michele Vignali, Glauco Zuppiroli e Andrea Burani. Domenica 14 alle 20 l’Estate chiamerà a raccolta ai Giardini i modenesi rimasti in città per partecipare alla “Gran festa popolare di Ferragosto”. Si incomincerà con una cena conviviale per lasciare spazio, alle 21, a “La modenesità di Beppe Zagaglia: immagini, parole e musica”, per chiudere alle 23 con il concerto del Claudio Messori Jazz Quartet.

Fonte: http://www.ilrestodelcarlino.it/modena/spettacoli/2011/06/09/521347-estate_modenese_giardini.shtml