Pensiamo all’agricoltura

Quello che Salvini si è dimenticato, lo propone la Bellanova:

Teresa Bellanova

“L’embargo con la Russia dobbiamo metterlo in discussione. Dobbiamo fare ogni sforzo con la Federazione Russa e l’Unione Europea per rimuovere le condizioni che lo hanno determinato. Ma se i tempi sono piu’ lunghi, siccome nel provvedimento i prodotti che ci sono, sono quelli della filiera lattiero-casearia, dell’ortofrutta, i prodotti ittici, dobbiamo togliere dall’embargo proprio questi prodotti”.

Questa la presa di posizione del  ministro dell’Agricoltura a Bagheria, nel palermitano, al Consorzio Apo Sicilia, soc’Agricoltura, Teresa Bellanova, schierata per il superamento delle sanzioni alla Russia al fine di sostenere il il settore agroalimentare italiano, penalizzato dalla chiusura dei commerci con Mosca.

“Andrò in Europa – ha sottolineato il ministro – per dire quindi che bisogna togliere le condizioni dell’embargo, ma se ci vorra’ piu’ tempo allora dobbiamo tirare fuori dall’embargo i prodotti dell’agroalimentare”.

Il caso. Bellanova (ministro dell’Agricoltura renziano): “Ridiscutiamo embargo Russia”